REGOLAMENTO
 
Segretario
Articolo 1
Il Segretario cura la compilazione del bilancio consuntivo e preventivo, seguendo al riguardo le indicazioni del Consiglio Direttivo e del Presidente.
Detti documenti sono a disposizione dei soci per visione presso la sede dell'Associazione sino a 20 giorni prima della data fissata per l'Assemblea.
Provvede alla compilazione del rendiconto annuale da sottoporre all'esame ed approvazione del Consiglio Direttivo.
Si occupa del registro protocollo per la registrazione della corrispondenza in arrivo e in partenza.
Provvede alla registrazione dell’iscrizione di nuovi associati.
Tiene aggiornato lo schedario: redige i verbali delle sedute del Consiglio Direttivo, trascrive quelli relativi alle Assemblee generali degli associati, curando che questi ultimi siano firmati dal Presidente e dal Segretario dell’Assemblea.
Firma, d’incarico del Presidente, la corrispondenza e i mandati di pagamento.
 
Il Tesoriere
Articolo 2
Il Tesoriere è responsabile della gestione delle somme di pertinenza dell’Associazione da lui riscosse o affidategli; è tenuto a presentare i conti ad ogni richiesta sia del Presidente che del Revisore  dei conti.
Provvede alla tenuta in regola del libro cassa e degli altri documenti contabili inerenti a tutto il movimento di cassa.
Le somme da lui incassate dovranno essere versate sui conti bancari o postali dell’Associazione.
Il Tesoriere presenta, a richiesta del Consiglio Direttivo, la situazione di cassa aggiornata.
E’ autorizzato a tenere a sue mani una somma fissata dal Consiglio Direttivo per pagamenti urgenti e piccole spese.
 
Ammissione dei soci
Articolo 3
Il socio acquisisce tutti i diritti/doveri solo dopo che la sua ammissione sia stata deliberata dal Consiglio Direttivo.
Il socio decaduto per morosità, per essere riammesso, è tenuto al pagamento delle quote associative arretrate, con un massimo di una annualità .
 
Candidature e preferenze
Articolo 4
L'elezione alle cariche di Presidente e di Consigliere si effettuano per scheda segreta.
Ogni socio può candidarsi ad una sola delle due liste (Presidente o Consigliere) dandone comunicazione scritta alla segreteria dell'Associazione, previa decadenza dal diritto, almeno dieci giorni prima della data fissata per le elezioni onde consentire la predisposizione delle schede elettorali.
La comunicazione di candidatura può essere effettuata a mezzo raccomandata ovvero posta elettronica o con fax .
Il genitore di un socio minorenne che intenda candidarsi deve associarsi.
Ogni socio può esprimere un sol voto di preferenza per l'elezione del Presidente; le preferenze per l'elezione dei Consiglieri sono pari al numero dei Consiglieri eleggibili in base al deliberato dell'Assemblea.
 
 
Commissione elettorale
Articolo 5
In occasione delle votazione viene istituita una commissione elettorale formata da almeno tre soci non candidati che provvederanno alle operazioni connesse alle votazioni ed al conteggio dei voti.
Di ogni singola votazione viene redatto dalla commissione elettorale apposito verbale contenente la graduatoria dei voti ottenuti da ogni candidato.
Per essere eletto alla carica di Presidente il candidato deve ottenere il 51% dei voti; qualora detta percentuale non venga conseguita da nessun candidato si procederà ad una seconda votazione di ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti.
Alla graduatoria dei Consiglieri si attingerà per il reintegro delle relative cariche resesi vacanti.
Qualora il numero dei candidati sia pari a quello deliberato dall’Assemblea questi saranno  automaticamente eletti senza procedere alle votazioni a meno che il 20% dei presenti in Assemblea non richieda comunque lo scrutinio segreto.
Nel caso che la carica di Presidente risulti vacante per qualsiasi motivo, non si attingerà dalla graduatoria ma si procederà a nuove elezioni.
Le funzioni del Presidente per l’ordinaria amministrazione saranno esercitate protempore dal Vice Presidente più anziano od, in caso di impedimento, dall’altro Vice Presidente.
L’assemblea per l’elezione del nuovo Presidente deve essere convocata entro sessanta giorni dal Vice Presidente reggente.
 
Deleghe
Articolo 6
Ogni socio può delegare un altro socio a rappresentarlo. La delega deve contenere nome, cognome, data di nascita e numero di tessera associativa del delegante e deve essere inviata in copia all'Associazione, possibilmente dieci giorni prima della data fissata per l'Assemblea.
Il socio delegato non può rappresentare più di cinque soci.

 

L’Assemblea ordinaria dei soci il giorno 21 Settembre 2013 si è riunita a Nuoro presso la Sala Conferenze dell’Ospedale San Francesco ed ha deliberato l'integrazione del regolamento con il seguente articolo:

 

Incompatibilità e Conflitto d’Interessi

Articolo 7

1.      E’ motivo di incompatibilità a ricoprire le cariche di Presidente o Consigliere l’essere medico ed operatore sanitario in attività impegnato nella diagnosi e cura della Malattia Celiaca e Dermatite Erpetiforme ed avere interessi professionali o commerciali legati alla produzione, distribuzione e vendita di alimenti senza glutine.

 

2.      Chiunque si trovi nelle suddette condizioni non potrà candidarsi o ricoprire le cariche sociali; qualora lo faccia gli verrà eccepita l’incompatibilità.

3.      Sono in conflitto d’interesse coloro che, per conto proprio o di terzi, hanno un interesse in conflitto con quello dell’Associazione, interesse che non possono realizzare se non sacrificando quello associativo (si richiamano le norme del Codice Civile ed in particolare gli articoli 1388, 1394, 2373 e 2391 C.C.

4.      Chiunque si trovasse in questa peculiare posizione ha l’obbligo di darne notizia all’AIC Sardegna ONLUS ed ai suoi organismi ed ha altresì l’obbligo di non partecipare alle discussioni e deliberazioni dell’Assemblea e/o del Consiglio Direttivo sui punti sui quali può essere, appunto, in conflitto d’interesse.   

 

 

 

Pagina vista 4.254 volte